Dentizione gattini: tutte le informazioni

i gatti perdono i denti

Solitamente i denti dei gattini piccoli sono 26, tra i 6 ed i 12 mesi avviene la dentizione proprio come noi esseri umani, cioè la caduta dei denti da latte e la formazione dei nuovi denti, che nel gatto però aumenteranno a 30.

I denti nei gattini sono più importanti di quello che solitamente si pensa: non solo sono fondamentali per la loro alimentazione e la digestione, ma anche per la salute in generale. I felini sono abituati a usarli in tantissime situazioni, come ad esempio per afferrare le prede e masticare il cibo, ma, come succede negli uomini, cambiano i denti da latte in quelli definitivi quando crescono.

Scopriamo qualche nozione in più sulla dentizione nei gattini.

LEGGI ANCHE: Gatto che miagola

Le fasi della dentizione

Come tutte le cose anche la dentizione presenta varie fasi di sviluppo. Innanzitutto a differenza degli esseri umani i gattini i denti da latte, anche detti decidui, iniziano ad emergere a partire dal 16° giorno di vita, o comunque entro la terza settimana di vita, che poi successivamente cadranno tutti entro i 3/4 mesi, lasciando spazio ai denti permanenti.

Entro i 6 mesi di vita, il gattino avrà tutti e 30 i denti che compongono la dentatura di un gatto adulto. Anche se in realtà questa è un’informazione molto approssimativa, in quanto le fasi della dentizione dipendono anche dalla razza del gatto stesso, ad esempio c’è anche chi conclude la dentizione al settimo mese.

Purtroppo non sempre nel gatto la dentizione è il passaggio dai denti da latte a quelli definitivi si svolgono senza problemi. Siccome però avere denti sani è fondamentale per il nostro micio, conviene fargli fare un controllo dal medico quando è ancora un gattino piccolo, intorno ai 6-7 mesi di vita.

In questo modo eventuali denti disallineati o altri problemi possono essere individuati e risolti per tempo. Queste sono le complicanze più comuni che possono verificarsi durante il cambio dei denti nel gatto.

dentizione gattini
Dentizione gattini (Foto©Pixabay)

Sintomi della dentizione

Come nei bambini, anche nei gattini alla comparsa dei denti, si possono presentare dei sintomi più o meno fastidiosi, come ad esempio: Minore appetito, difficoltà di masticazione, quindi mastica più a lungo, tendenza a mordere superfici dure, gengive irritate, dolore acuto, salivazione in eccesso, alito cattivo e nervosismo, Ogni tanto inclina la testa di lato.

Se ci si rende conto subito che il micio ha uno di questi sintomi, o addirittura febbre, bisogna consultare subito il proprio medico veterinario.

Problemi della dentizione nei gattini

Sicuramente tra i problemi più frequenti nella dentizione del nostro amico a quattro zampe sarà il fastidio, un po’ come accade nei bambini, dolore alla bocca a causa dei nuovi denti che spingono sulle gengive. Questa situazione lo renderà più nervoso del solito e lo spingerà a voler rosicchiare superfici dure e a mordicchiare qualsiasi cosa trovi in giro.

Molto spesso infatti proprio a causa di questi problemi, il nostro cucciolo potrà piangere, essere più nervoso e scontroso verso di noi, ma niente paura, basterà solo stargli vicino con tante coccole. Tra i vari altri problemi legati alla dentizione, possiamo trovare dei denti da adulto iniziano a crescere quando ancora non sono caduti i dentini da latte, questo potrebbe causare rottura dei denti e disallineamenti, come doppie file di denti.

Potrebbero insorgere anche infezioni, magari il cibo ristagna nelle gengive non del tutto guarite dopo la crescita dei dentini, con gengive rosse e infiammate. In tal caso è necessario vedere un veterinario; In generale la cosa importante è osservare sempre il proprio gatto e notare se ci sono comportamenti anomali, cose che non faceva prima, e che richiedono attenzione mentre sta mettendo i denti. Se si hanno dei dubbi ci si può sempre prima fare una telefonata al veterinario per chiedergli consiglio.

Altri problemi legati alla dentizione potrebbe essere malocclusioni: questo significa un disallineamento dei denti, come le sezioni superiore e inferiore che non combaciano, che influiranno sulla capacità del tuo gattino di mangiare in futuro;

Denti decidui trattenuti: quando i denti da latte non cadono correttamente, ciò impedisce ai denti adulti di crescere correttamente. Il veterinario estrarrà il dente da latte;

Denti che crescono nella giusta direzione , senza tagliare l’interno della bocca o intralciare gli altri denti;

Malattie gengivali: i gattini possono sviluppare gengivite che colpisce le gengive e i denti sotto il bordo gengivale;

Denti rotti e fratturati: possono facilmente infettarsi; Accumulo di placca e tartaro: questo può portare a ulteriori malattie dentali, quindi è meglio prevenire questi problemi rendendo le cure dentistiche parte della routine di cura del tuo gattino quando è piccolo.

cadono i denti ai gatti
Dentizione del gatto (Foto©Pixabay)

Come aiutare il gatto che cambia i denti

Ovviamente quando il nostro micio si ritrova a dover cambiare i suoi dentini, noi padroncini dobbiamo offrire tutto il nostro supporto, partendo dal cibo, quindi dare loro solo cibo umido, facile alla deglutizione e soprattutto alla masticazione, qualche snack o qualche giochino un po’ più duro non può mancare per favorire la caduta dei denti stessi, ma soprattutto l’igiene orale è importantissima.

Pulire in modo regolare i denti seguendo soprattutto i consigli del nostro veterinario di fiducia che saprà indirizzarci sui prodotti specifici adatti al nostro cucciolo; Se il micio lo permettesse, potremmo sollevare delicatamente la pelle della sua bocca e massaggiagli delicatamente le gengive, per alleviare il dolore, ma in generale, è un vantaggio se il nostro gatto impara a lasciarsi toccare da noi anche in bocca.

Questo renderà più semplice per il veterinario effettuare le future visite dentistiche e in generale prestare le necessarie cure mediche al nostro cucciolo.

Lascia un Commento

WordPress Image Lightbox